SPORT

L'unica cosa che ho capito è che le intercettazioni su Agnelli non sono mai esistite

05.04.2017

Agnelli persona seria e rigorosa. Juve danneggiata

“L'unica cosa che ho capito da questo gran caos a San Macuto è che le intercettazioni che riguardavano il Presidente della Juventus, Andrea Agnelli, non sono mai esistite. Ora pare che la Commissione Antimafia abbia deciso di occuparsi delle infiltrazioni malavitose nelle curve, cosa nobile e necessaria, aspetterò di leggere i verbali di tutte le testimonianze dei presidenti delle società di calcio di A e B, oltre che dei responsabili delle leghe per capire cos'altro la politica può fare oltre che dibattere. Lo ribadisco senza polemiche: aver detto che c'erano intercettazioni che non sono mai esistite ha portato il dibattito su una strada sbagliata. La Juve è una società quotata e conosciuta in tutto il mondo e questo dibattito superficiale e approssimativo danneggia tutti. Spero davvero che la commissione faccia chiarezza sulle infiltrazioni nelle curve e che le società facciano tutte quante, nessuna esclusa, il loro dovere nel tenere gli stadi al riparo da questi fenomeni. Al momento come è noto, lo Juventus Stadium è l'unico stadio d'Italia in cui ogni essere umano che è dentro risulta mappato e controllato”.  Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI