NEWS

No all’uso della giustizia per un regolamento di conti politici

06.11.2018

Norma sulla prescrizione sembra più che altro una ripicca contro Salvini

(ANSA) - ROMA, 6 NOV - "La proposta del ministro Bonafede sulla prescrizione, per come è stata raccontata, appare più come una ripicca politica contro Salvini e il dl sicurezza voluto dalla Lega che come una proposta organica. Con la riforma Orlando eravamo già intervenuti sulla materia, dando segnali chiari; oggi la prescrizione per la corruzione arriva fino ai 18 anni.

Oggi può essere utile intervenire sull'intero sistema per garantire tempi certi dei processi, partendo da un ulteriore potenziamento delle strutture tecnologiche, delle infrastrutture e del personale sempre in affanno e con un’età media ancora molto alta.

Facciamolo insieme, partendo dal lavoro già fatto nel 2017. Se bastasse interrompere la prescrizione per dare certezze al sistema giustizia sarei il primo a sostenerla". Lo afferma Francesco Boccia, deputato del Pd. "Ma purtroppo - prosegue - non è così se ci si limita solo a quello.

Se si vuole intervenire sulla giustizia, lavoriamoci insieme e interveniamo su tutti i punti deboli della giustizia italiana: dalle risorse umane e tecnologiche aggiuntive in un comparto sempre in emergenza, alla certezza della conclusione dei processi, alla depenalizzazione di tanti reati inutili, come lesioni stradali, reati doganali e tantissimi altri che oggi aumentano il caos nei tribunali".

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI