NEWS

Su Casteldaccia dolore e rigore. Il governo imponga abbattimenti e sostenga i sindaci coraggiosi

05.11.2018

Basta con i condoni edilizi

"Davanti ad una tragedia come quella avvenuta a Casteldaccia è evidente che lo Stato non è stato all'altezza, ci sono dei sindaci che non hanno avuto il coraggio di abbattere quelle costruzioni abusive e oggi il prezzo che paghiamo è drammatico.  Poi c'è il prezzo politico che riguarda tutti quando si parla di consumo del suolo e di condoni edilizi.

Nel Pd che voglio costruire il consumo del suolo e le mutazioni climatiche sono battaglie prioritarie. Invece, nel dl Genova il governo Lega-M5S ha appena approvato l'ennesima norma pro condoni in prima lettura alla Camera per le abitazioni di Ischia; ha ancora la possibilità di ravvedersi e mi auguro lo faccia al Senato.

Di fronte a queste tragedie immani, con il dolore che proviamo verso queste povere vittime, dobbiamo tirar fuori un rigore che non deve fare sconti a nessuno; quando parliamo di abusivismo e abbattimenti bisogna essere netti, è evidente che se abbatti ti attiri le inimicizie di chi ha costruito abusivamente ma chi amministra la cosa pubblica deve prima pensare alla qualità della vita di tutti, al rispetto del suolo, alla natura e alla sicurezza dei cittadini.

Questi valori sono collettivi e non possono essere oggetto di scambio politico. I condoni sono scambio e vanno fermati". Così Francesco Boccia, deputato PD e candidato alla segreteria del Partito Democratico, in diretta ad Agorà, su Raitre.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI