NEWS

Camere esautorate,presidenti battano colpo

17.12.2018

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Ci sono limiti anche all'indecenza e in questa vicenda sono stati superati tutti. Da due mesi la manovra è ostaggio di due vice premier capaci solo di twittare, litigare tra loro e far propaganda". Lo dichiara Francesco Boccia, candidato alla segreteria Pd e ex presidente della commissione Bilancio della Camera.

"Il premier Conte e il ministro Tria fanno quotidiane contorsioni per spiegare all'opinione pubblica che non è come sembra. Il risultato è che la manovra verra' fuori da uffici che non c'entrano nulla con il Parlamento e, forse, nemmeno con il governo. Autorizzare la fiducia su un testo che non e' trattato, integrato, approvato o respinto nemmeno dalla commissione di merito come la Bilancio al Senato è gravissimo.

Auspico che i presidenti di Senato, in queste ore, e Camera, per l'inevitabile secondo passaggio parlamentare dei prossimi giorni, fermino questa vergogna e questa umiliazione del Parlamento completamente esautorato dai lavori sulla legge di bilancio", conclude.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI