NEWS

Martina-Zingaretti scontro tra apparati, e il futuro?

17.12.2018

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Questo botta e risposta tra i due principali candidati degli apparati su chi è più nuovo o su chi è meno funzionario di partito dell'altro e' stucchevole. E non fa bene al PD. Mettete da parte le polemiche inutili, liberatevi dagli apparati e confrontiamoci sul merito delle proposte che vogliamo presentare, attraverso il Partito Democratico, al Paese.

Abbiamo davanti sfide cruciali, a partire da quella lanciata sabato dal PD #aporteaperte, a Roma alle Officine Farneto, smontando Rousseau, a Casaleggio e a tutto il M5S sulla democrazia in rete, sfidandoli sul loro stesso terreno. Così come dobbiamo sfidare sul piano sociale e culturale la Lega e i sovranisti". Così Francesco Boccia, deputato PD e candidato alla segreteria del Partito Democratico.

"Non prestatevi al gioco di chi vuole distruggere il PD ed è già con un piede e mezzo fuori dal partito. Apriamo il PD all'Italia che crede ancora nel centrosinistra. Fate anche voi un appello, almeno una volta, per il tesseramento online e organizziamo insieme un evento in cui ogni candidato portera' almeno una proposta rilevante.

Serve la politica in netta discontinuita' con il passato. Se gli elettori ci hanno punito un motivo ci sarà. Abbiamo bisogno di un PD nuovo, un partito collettivo, che sappia ascoltare i bisogni delle persone, capace di coniugare diritti e innovazione. Basta con apparati autoreferenziali che continuano a dare un pessimo esempio agli elettori".

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI