NEWS

Sulla vicenda dell’omicidio di Desirè c’è una grave assenza dello Stato. Il governo chiarisca

26.10.2018

“Se il presidente di un Municipio di Roma, come nel caso della vicenda di San Lorenzo, chiede con fermezza allo Stato nella sua interezza di intervenire, per presidiare con maggiore attenzione il territorio e lo Stato non risponde, significa che chi lo rappresenta non è all’altezza del compito che svolge; e quando questo accade per una sottovalutazione delle condizioni in cui si trova un territorio si chiede scusa mettendoci la faccia e si agisce di conseguenza.

La presidente di San Lorenzo, Francesca Del Bello, aveva messo tutto nero su bianco e né il prefetto di Roma, né la sindaca Raggi si sono preoccupati di dare seguito a quella richiesta che era l’urlo di chi vive quotidianamente per strada i problemi sociali.

Mi unisco ad Andrea Orlando nella richiesta urgente di chiarimenti del governo sulla vicenda e sulle gravi mancanze della prefettura di Roma e del Comune”, Così Francesco Boccia, deputato PD e candidato alla segreteria del Partito Democratico, a proposito dell'omicidio della ragazza a San Lorenzo e delle condizioni sociali e di sicurezza del quartiere.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI