NEWS

La fretta per la vendita dell'Ilva? Ingiustificata

10.08.2018

 (ANSA) - ROMA, 10 AGO - "Chi predica fretta per la vendita dell'Ilva in nome e per conto del mercato sbaglia. L'Ilva oggi è in piedi perché in questi ultimi anni è intervenuto lo Stato, con l'amministrazione straordinaria voluta dai governi di centrosinistra.

Se, come dice il presidente del consiglio Giuseppe Conte, sono state accertate irregolarità nella gara di cessione a Mittal, fa bene il ministro Di Maio a procedere in autotutela. Se così fosse non sarebbe un'eresia se Ilva andasse avanti ancora in amministrazione straordinaria con nuovi interventi finanziari garantiti dallo Stato, fino all'accertamento della correttezza delle procedure e all'eventuale integrazione dell'offerta attuale, a tutela ulteriore dell'ambiente e dell'occupazione.

Non dobbiamo mai dimenticare che Ilva sarebbe fallita senza l'intervento dello Stato e del PD nel 2015 per un reato di disastro ambientale accertato e ammesso dagli stessi colpevoli. Anche per questo nessuno di noi può consentire il reiterarsi di quei reati. Per queste ragioni non ha alcun senso porre fretta ma ha senso accertare fino in fondo la qualita' delle proposte". Così Francesco Boccia, deputato PD, in diretta a L'aria che tira, su La7.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI