NEWS

Distanze siderali dalla Lega sulla politica estera

16.04.2018

(ANSA) - ROMA, 16 APR - "Oggi è molto più chiaro rispetto a un mese fa che il Pd è decisivo in questa fase. Dobbiamo essere alternativi a un accordo come quello Lega-M5S che sarebbe una iattura per il Paese e per l'Europa. Ovviamente il Pd ha il dovere di sfidare le forze politiche che hanno ottenuto i risultati migliori alle elezioni. È arrivato il momento di entrare nel merito con chi avrà l'incarico da Mattarella". Così Francesco Boccia, capogruppo Pd in commissione Speciale alla Camera.

"Chiedo a tutti di riunirci attorno a Martina, evitando di far passare per valutazioni di tutti quelle che sono solo di una parte. È facile dire che con la Lega non abbiamo nulla da spartire per le posizioni oggettivamente imbarazzanti sulla Siria, per la sudditanza alla Russia, per l'ambiguità con la Nato e le posizioni contro l'euro. Con M5S, invece, pur essendoci molti punti di distinzione, sulle politiche sociali ci sono punti di contatto: misure di contrasto alla povertà, politiche ambientali.

Quando ci sarà un presidente incaricato, discuteremo. La maggioranza Pd ormai credo sia a favore del dialogo, che non significa sudditanza ma entrare nel merito: l'opposto dell'Aventino"

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI