NEWS

Facili gli accordi sulle poltrone, ora il test è sui temi

12.04.2018

(ANSA) - ROMA, 12 APR - "Mettersi d'accordo sulle poltrone è facile, conta la forza dei numeri che poi, come si è visto oggi, non quadrano nemmeno. La cosa più semplice è dividersi le sedie, noi vorremmo partecipare a una divisione di responsabilità sui contenuti". A dirlo Francesco Boccia, neocapogruppo del Pd in commissione speciale dove è stato eletto presidente il leghista Nicola Molteni, mentre gli altri incarichi dell'ufficio di presidenza sono andati a M5S e Forza Italia. "Se calpesti la prassi - aggiunge - te ne assumi la responsabilità".

Il Pd, aggiunge, non ha nemmeno chiesto incarichi ma "non è Aventino, non è uno stop al dialogo, perché' il dialogo si fa sui contenuti e siamo qui per questo. Abbiamo chiesto già di mettersi al lavoro per occuparci dei problemi, di anticipare alcuni atti, come quello sulla protezione dei dati, un tema nelle corde di Pd e Cinque Stelle.

Penso che non ci sia mai stata un'opposizione che chiede alla maggioranza di entrare nel merito e anticipare la discussione di decreti. Sono sicuro che Lega e M5S ne siano felici".

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI