NEWS

Sul Def serve senso dello Stato, confronto aperto a tutti

09.03.2018

(ANSA) - ROMA, 9 MAR - "Il Def è un primo test per tutti. Sarà necessario un confronto tra tutti, senza pregiudizi. Auspico un sostegno di tutte le forze politiche. Sarebbe un bel segnale sulla qualità' della nostra democrazia. Sullo sfondo c'è la tenuta dei conti pubblici e la consapevolezza che chiunque sarà chiamato a governare dovrà indicare agli investitori internazionali una rotta credibile in linea con la propria idea di cambiamento". Così Francesco Boccia (Pd), presidente della commissione Bilancio della Camera.

"Probabilmente - osserva - sarà il Governo Gentiloni a predisporlo ma non si potrà prescindere da un confronto tra tutti sui fondamentali dell'economia Italiana nell'attuale contesto europeo. Sulla misurazione della qualità della vita il Bes, dopo il lavoro degli anni scorsi, e così come previsto dalla riforma del Bilancio del 2016, andrà a regime con tutti gli indicatori voluti dal Parlamento e sarà un bene per la valutazione delle politiche pubbliche nel medio e lungo termine". 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI