NEWS

Il voto al M5S non è protesta, è una rotta diversa. il PD ricominci dagli ultimi, non dai salotti

07.03.2018

“Quando dall’Abruzzo in giù un elettore su due vota per il M5S non possiamo più chiamarla protesta ma è qualcosa di più, è una chiara indicazione su dove sta andando il Paese, un’altra rotta. Dobbiamo capire perché i giovani, le periferie, le classi più disagiate ci hanno voltato le spalle.

È da lì che il PD deve ripartire per ricostruire il centrosinistra, dai marciapiedi non dai salotti. La lezione che gli italiani ci hanno dato il 4 marzo merita di essere approfondita e capita”. Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della  Camera, in diretta a Radio Radicale.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI