NEWS

Al lavoro per fare del PD il primo partito. No ad un governo con questa destra, meglio M5S su temi condivisi

09.02.2018

"Ha ragione Michele Emiliano quando dice che un governo PD-centrodestra sarebbe un danno per gli elettori di entrambi gli schieramenti, meglio sfidare il M5S nel trovare una convergenza su alcuni temi condivisi. Oggi il nostro obiettivo è fare una campagna elettorale porta per porta, strada per strada, per portare il Partito Democratico ad essere il primo partito del Paese e proseguire il lavoro fatto in questi anni, che ha visto l'Italia uscire dalla recessione e passare dal -2,8 di Pil del 2012 all'1,6.

Il PD non ha nulla da spartire con la destra di Salvini, definita fucina fascista da un leghista come Fava, né con quel che resta di Forza Italia che oggi ricorda la ex Jugoslavia, un partito balcanizzato, capace di proporre solo condoni edilizi o un'improbabile flat tax che andrebbe a tagliare tutti gli assegni familiari". Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera e capolista a Montecitorio nel collegio plurinominale Puglia 02, nel corso di un incontro presso l'Hotel 8+ di Lecce con un gruppo di militanti PD.


 

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI