NEWS

Governo e Parlamento uniti nella battaglia su webtax, da quella transitoria a quella obbligatoria

03.10.2017

“Nella relazione trasmessa dal governo al Parlamento si mettono in evidenza, in vista della prossima legge di Bilancio, possibili misure per aumentare le imposte indirette che, come risulta dal consuntivo approvato pochi giorni fa, lo scorso anno sono diminuite di circa 8 miliardi. Qui entrano in gioco anche i nuovi business, legati all’impatto del digitale sulla nostra economia, tema che è stato al centro degli ultimi vertici europei”. Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera, intervenendo nel corso dell’audizione in Senato sulla nota di aggiornamento al Def del ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan.

Boccia, rivolgendosi al ministro Padoan ha, poi, chiesto se “visto il clima positivo tra governo e Parlamento non fosse il caso di iniziare ad ipotizzare, in sede di manovra, un passaggio dalla webtax opzionale, oggi in vigore, ad una web tax obbligatoria, con il superamento della non stabile organizzazione, in attesa di una decisione in sede UE. In questo modo si potrebbe recuperare gettito fiscale derivante dalle imposte indirette oggi eluse dalle multinazionali del web”.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI