NEWS

Poche risorse? Dipende da chi paga le tasse

04.08.2017

Davanti immobilismo UE webtax unica strada contro evasori

“La scelta di introdurre la cosiddetta webtax transitoria è stata una scelta obbligata del Parlamento italiano, dipesa dal continuo silenzio della commissione europea e del suo Presidente Juncker. Al massimo fanno qualche studio o qualche convegno. E i giganti del web continuano a evadere. Siamo stati gli unici a pretendere chiarezza e a dire, sin dal 2013, che al tempo digitale mantenere in vita il folle concetto di non stabile organizzazione è un favore agli evasori.

Nel tempo digitale non si può più parlare di non stabile organizzazione. E in Italia, alla fine, le Over the Top che hanno pagato lo hanno fatto dopo le battaglie di pochi tra noi e dopo l'intervento del procuratore della repubblica, Greco, o dell’agenzia delle Entrate, mentre in tanti rimangono supini davanti alle resistenze delle multinazionali del web e di alcune diplomazie.

Aspettando una posizione chiara e netta dalla UE, che dichiari obsoleta la direttiva sulla non stabile organizzazione, la webtax transitoria era purtroppo l’unica alternativa possibile. Insistendo su quella strada le risorse per irrobustire il bilancio 2018 si possono trovare”. Così Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio della Camera, in diretta a Sky TG24 Economia.

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI