NEWS

Banche venete? Voteremo la fiducia ma il resto si discute

11.07.2017

(ANSA) - ROMA, 11 LUG - "L'unica cosa che non è in discussione è la fiducia al governo. Tutto il resto è in discussione, è incomprensibile e politicamente ingiustificabile non aver colto il lavoro eccellente che era stato fatto in commissione dal relatore al provvedimento Sanga e dal capogruppo Pd Pellilo che si è battuto in tutti i modo per garantire il rispetto dei diritti dei risparmiatori".

Francesco Boccia, presidente della commissione Bilancio e braccio destro di Michele Emiliano, esprime così la contrarietà di Fronte dem alla decisione del governo di non cambiare il dl sulle Banche venete.

"Non aver allargato la platea degli obbligazionisti aventi diritto al risarcimento dal giugno 2014 a inizio 2016 è un errore molto grave. Ricordo a tutti noi che nel 2014 e 2015 le Banche venete erano già in difficoltà e seguite dal governo e da Padoan che favorì il primo salvataggi con Atlante. Ai risparmiatori che hanno creduto nelle istituzioni di che cosa parliamo? Per questa e altre ragioni voteremo la fiducia ma faremo una valutazione sul provvedimento".

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI