NEWS

La nuova legge elettorale consenta coalizioni omogenee

12.06.2017

(ANSA) - BARI, 12 GIU - "I risultati delle amministrative devono indurci a completare il confronto sulla legge elettorale per consentire a coalizioni omogenee di nascere prima e non dopo le elezioni". Lo ha detto il deputato del Pd e presidente della commissione Bilancio alla Camera, Francesco Boccia, parlando oggi a Bari con i giornalisti della discussione in Parlamento sulla legge elettorale, a margine di un incontro che si è tenuto nella sede di Confindustria.

"Se noi facciamo questo, facciamo il nostro dovere. Poi decideranno gli italiani - ha aggiunto Boccia - se deve governare il centrosinistra, il centrodestra o il Movimento 5 Stelle".

"Terrei sempre presente l'insegnamento di questi anni sul fatto che la legge elettorale deve aggregare forze politiche omogenee. Per questo dico che non bisogna costruire - ha sostenuto Boccia - una legge elettorale che consenta di dire ora votiamo e poi vediamo. Ci porterebbe fuori strada. Definiamo già da ora, anche sulla base di un sistema proporzionale, ma fissiamo un tetto oltre il quale si prende un premio di maggioranza".

"Per raggiungerlo si può tentare di far da soli, come il Movimento 5 Stelle, o di coalizione, come potrebbe essere per il centrosinistra ed il centrodestra. Se nessuno raggiunge quel tetto, che secondo me - ha sottolineato Boccia - può essere del 36-37% in linea con indicazioni della Consulta, si può governare. Altrimenti, anche gli italiani capiranno che l'accordo elettorale si dovrà fare dopo elezioni. Decidere che non si fanno accordi prima è - ha concluso Boccia - sbagliato ed è uno dei motivi che ha portato al fallimento dell'accordo sul modello tedesco".

CONDIVIDI QUESTO ARTICOLO



COMMENTA CON FACEBOOK

LEGGI ALTRI ARTICOLI